Articoli&Commenti

14Dicembre2017

 49 visitatori online

Cerca Sentenze

Sito aggiornato:Venerdì 21 Luglio 2017, 07:01

SENTENZE PER TUTTI

 up direction
 down direction

Nessun risarcimento se il danno può derivare dalla natura stessa del lavoro

  • PDF

Corte di Cassazione – Sezione lavoro – Sentenza  n. 2038 del 29 gennaio 2013      da www.diritto24.ilsole24ore.com

La infermità contratta durante l’attività lavorativa e rilevante ai fini del riconoscimento della causa di servizio configura altro rispetto alla fattispecie dell’articolo 2087 del Cc, “Tutela delle condizioni di lavoro”. Lo ha chiarito la Corte di cassazione, con  la sentenza 2038/2013, respingendo il ricorso di un vigile urbano contro la sentenza della Corte di appello di Firenze, che aveva rigettato il gravame avverso la sentenza di condanna del tribunale di Pisa, volta ad ottenere l’annullamento della sanzione disciplinare irrogatagli ed il riconoscimento del suo diritto al risarcimento per i danni subiti a causa del mobbing operato dal comandante nei suoi confronti. Per la perizia medica disposta nel procedimento però era da escludere un rapporto causale tra lo stress subito e l’insorgenza del morbo di Chron e del diabete.


La Suprema corte ricorda che “la riconosciuta dipendenza delle malattie da una causa di servizio implica necessariamente che gli eventi dannosi siano derivati dalle condizioni di insicurezza dell’ambiente di lavoro, potendo essi dipendere piuttosto dalla qualità intrinsecamente usurante della ordinaria prestazione lavorativa e dal logoramento dell’organismo del dipendente esposto ad un lavoro impegnativo per un lasso di tempo più o meno lungo, restandosi così fuori dall’ambito dell’articolo 2087 del Cc”.

da www.diritto24.ilsole24ore.com

Pubblicità

 

 

magiada1

 

 

ediltrulli

 

 

       

Per la tua pubblicità su questo sito

Omnibus Italia srl

393 2667877