Articoli&Commenti

20Ottobre2017

 54 visitatori online

Cerca Sentenze

Sito aggiornato:Venerdì 21 Luglio 2017, 07:01

SENTENZE PER TUTTI

 up direction
 down direction

Avvocato, Lei ha scritto cazzate !!

  • PDF

Seppur poco ortodosse, le osservazioni durissime mosse dall’assistito vanno, comunque, collocate nel contesto del rapporto nato in merito ad una causa pendente. All’origine delle missive, difatti, ci sono contestazioni rivolte all’operato del legale.                                                                               by   www.lastampa.it

Corte di Cassazione - Sezione V Penale - Sentenza n. 21044 del 31 maggio 2012

 

Corte di Cassazione - 

Sez. V Penale

Presidente Sandrelli

Relatore Lapalorcia

Ritenuto in fatto

A seguito di appello agli effetti civili proposto da R.P. avverso la sentenza 14-10-2008 del Giudice di Prato che aveva assolto dal reato di ingiuria ai suoi danni l’imputato G.G., il Tribunale di Prato, con decisione emessa il 29-9-2010, confermava l’assoluzione, ritenendo ricorrente l’esimente del diritto di critica in relazione alle modalità di gestione di una causa civile da parte dell’avv. P. su incarico di G., ma non anche la provocazione, a differenza da quanto ritenuto dal primo giudice che aveva concluso per la sussistenza di entrambe le esimenti.

Ricorre per cassazione la parte civile P. deducendo motivazione manifestamente illogica e, contraddittoria per essersi ritenuto che le frasi scritte in due missive a lui dirette dall’imputata, fossero offensive ma non penalmente rilevanti, ed erronea applicazione degli artt. 51 e 594 cod. pen. per non essersi tenuto conto del mancato rispetto tanto del requisito della continenza che di quello della verità.

Considerato in diritto

Il ricorso e infondato e va disatteso.

Il Tribunale di Prato ha fatto corretta applicazione del principio affermato da questa corte, puntualmente richiamato in sentenza, nell’analoga materia della revoca di incarico al professionista da parte dei cliente, secondo cui è integrata l’esimente del diritto di critica qualora il cliente attribuisca al primo l’incapacità del proprio studio di seguire con la dovuta diligenza e la necessaria professionalità le pratiche affidategli, considerato che tali espressioni rientrano nel diritto dell’assistito di spiegare le ragioni del venir meno del rapporto fiduciario, e che tale critica, ancorché aspra, non comporta uno sconfinamento dai limiti della continenza.

Invero, come risulta dalla sentenza impugnata, in una prima missiva il G. aveva contestato al legale il comportamento menefreghista, quindi poco attento e diligente, relativo alla gestione della causa alla quale era interessata sua moglie, in tal modo esprimendo una valutazione strettamente inerente alle modalità di svolgimento dell’attività professionale.

Nella seconda missiva gli aveva poi attribuito dl aver scritto ‘cazzate’ nella lettera di risposta, ma tale termine, di indubbia portata offensiva, è rapportato alle giustificazioni addotte dal legale alle contestazioni mossegli, onde si risolve ugualmente in una critica della prestazione fornita, le cui giustificazioni non erano condivise.

Infine l’accusa di poca professionalità era specificamente ed esclusivamente rapportata al fatto che la comunicazione dell’esito della causa fosse stata inviata alla moglie del prevenuto, formale parte in causa, mentre interlocutore del legale era sempre stato il G., come ben noto all’avv. P.

In nessun caso, come ritenuto dal tribunale, risultano superati i limiti della continenza, tenuto conto del contesto di accesa polemica in merito alla causa pendente - una delle tante affidate dall’imputato al legale -, ma dell’assenza di un attacco alla persona di questi, essendo sempre le modalità di gestione della causa al centro delle rimostranze, sia pure aspre, da parte del cliente.

Al rigetto del ricorso segue la condanna del ricorrente al pagamento delle spese processuali.

P.Q.M.

Rigetta il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali.

Roma , 31 maggio 2012, n. 21044

Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Settembre 2012 15:07

Pubblicità

 

 

magiada1

 

 

ediltrulli

 

 

       

Per la tua pubblicità su questo sito

Omnibus Italia srl

393 2667877