Articoli&Commenti

23Febbraio2017

 49 visitatori online

Cerca Sentenze

Sito aggiornato:Martedì 07 Febbraio 2017, 21:27
 
 
Cerca :
 

SENTENZE PER TUTTI

 up direction
 down direction

Cerca Sentenze

 

E’ rimasto indimostrato sia l'effettivo verificarsi del sinistro, sia l'avvenuto coinvolgimento …….

Tribunale di Lecce – Prima Sezione, avv. Silvia Rosato – Sentenza n. 365 del 27 gennaio 2017


 

La responsabilità è esclusa solo dal caso fortuito che può essere rappresentato, con effetto liberatorio totale o parziale, anche dal fatto del danneggiato avente impulso causale autonomo e carattere di imprevedibilità e di assoluta eccezionalità.

Tribunale di Lecce – Prima sezione, avv. Filippo Agrosì – Sentenza n. 452 del 1 febbraio 2017


 

Ma quando la prestazione dell'insegnante di educazione fisica può dirsi non adempiuta o adempiuta in modo inesatto?

Tribunale di Lecce – Avv. Elena Di Noi – Sentenza n. 453 del 1 febbraio 2017


 

L’incertezza nell’accertamento importa la soccombenza della parte che aveva l’onere della prova e che era tenuta all’onere di provare quanto richiesto.

Tribunale di Lecce – Dott. Viviana Mele – Sentenza n. 76 del 17 gennaio 2016


 

E' al reddito dell'attrice che va commisurata l'obbligazione restitutoria, tenendo conto comunque. che ciascun genitore ha il preciso dovere di adoperare tutte le proprie energie anche per supplire alle mancanze dell'altro…..

Tribunale di Lecce – Seconda sezione, dott. Adele Ferraro – Sentenza n. 100 del 17 gennaio 2017


 

La localizzazione della strada all'interno di un perimetro, dotato di pubblici servizi che direttamente o indirettamente sono sottoposti ad attività di controllo e vigilanza costante da parte del Comune, denotano la possibilità di un effettivo controllo e vigilanza della zona.

Tribunale di Lecce - Prima sezione, avv. Giuseppe Quaranta - Sentenza n. 102 del 17 gennaio 2017



Per la prova del nesso causale occorre dimostrare che lo stato dei luoghi presentava un'obiettiva situazione di pericolosità, tale da rendere molto probabile, se non inevitabile, il danno.

Tribunale di Lecce – dott. Viviana Mele – Sentenza n. 4691 del 7 novembre 2016


La carenza di documentazione sanitaria non può essere integrata dalla valutazione espressa da un autorevole esperto nell’interesse della convenuta sulla base di quella in possesso dell’interessato ma mai prodotta né esibita.

Tribunale di Lecce – dott. Katia Pinto – Sentenza n, 4697 del 7 novembre 2016


 

Il vizio di costruzione della cosa in custodia, anche se ascrivibile al costruttore, non esclude la responsabilità del custode nei confronti del danneggiato proprio in quanto non costituisce caso fortuito.

Tribunale di Lecce – Prima sezione civile, avv. Giuseppe Quaranta – Sentenza n. 4701 del 7 novembre 2016


 


La legge n. 76 del 20 maggio 2016, contenente la regolamentazione delle unioni civili tra le persone dello stesso sesso e la disciplina delle convivenze, non prevede in favore del convivente "more uxorio" la pensione di reversibilità.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 22318 del 3 novembre 2016


 

Il diritto del lavoratore di astenersi dall'attività lavorativa in caso di festività è pieno ed ha carattere generale e quindi non rilevano le ragioni che hanno determinato l'assenza di prestazione, peraltro stabilita per legge.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 21209 del 19 ottobre 2016


 

Il comma 7° dell'art. 18, così come introdotto con la I. n. 92/2012, non distingue tra inabilità assoluta e relativa alle mansioni svolte, facendo ampio e generale richiamo al "motivo oggettivo consistente nell'inidoneità fisica o psichica" del lavoratore, così che esso ha trovato esattamente applicazione nel caso concreto.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 19774 del 4 ottobre 2016


 

Le modalità si accesso si limitano a rafforzare la posizione del danneggiato, considerato soggetto debole.

Tribunale di Lecce – avv. Alida Accogli – Sentenza n. 4177 del 5 ottobre 2016


 

Il vizio di motivazione che giustifica la cassazione della sentenza sussiste solo qualora il tessuto argomentativo presenti lacune, incoerenze e incongruenze tali da impedire l'individuazione del criterio logico posto a fondamento della decisione impugnata

Corte di Cassazione - Sentenza n. 17961 del 13 settembre 2016


 

L’automobilista, con il tenere una velocità non moderata nell'approssimarsi all'intersezione, ha tenuto un comportamento di guida gravemente colposo nell'utilizzo della strada, tale da interrompere il nesso eziologico tra la causa dei danni e i danni stessi. 

Tribunale di Lecce – Avv. Silvia Rosato – Sentenza n. 3245 del 1 luglio 2016

Pubblicità

 

 

magiada1

 

 

ediltrulli

 

 

       

Per la tua pubblicità su questo sito

Omnibus Italia srl

393 2667877