Articoli&Commenti

19Aprile2014

 66 visitatori online

Cerca Sentenze

Sito aggiornato:Venerdì 18 Aprile 2014, 15:10
 
 
Cerca :
 

SENTENZE PER TUTTI

 up direction
 down direction

Cerca Sentenze

 

Ai prossimi congiunti di persona che abbia subito, a causa di fatto illecito costituente reato, lesioni personali, spetta il risarcimento del danno morale concretamente accertato in relazione ad una particolare situazione affettiva con la vittima.

Tribunale di Brindisi – Sezione unica civile, dott. Pietro Lisi – Sentenza n. 686 del 9 aprile 2014


 

La dichiarazione confessoria, contenuta nel modulo di constatazione amichevole del sinistro non ha valore di piena prova nemmeno nei confronti del solo confitente, ma devono essere liberamente apprezzati dal giudice.

Tribunale di Brindisi – Sezione unica civile, dott. Cosimo Almiento – Sentenza n. 557 del 25 marzo 2013


 

Al di là della comunque insussistente contravvenzione in materia d'azzardo, la pratica abusiva del Texas holdem dal vivo, senza concessione, non integra alcuna ulteriore ipotesi di reato.

Tribunale di Lecce – Seconda sezione penale, dott. Merj Giuri – Sentenza n. 303 del 10 marzo 2014


 

La responsabilità del proprietario o del titolare di diritti reali o personali di godimento presuppone l'addebitabilità ad essi, a titolo di dolo o colpa, della violazione posta in essere dal responsabile.

Tribunale di Brindisi – Sezione unica civile, avv. Tonia Rossi – Sentenza n. 572 del 26 marzo 2013


 

L'invocato contro-credito non è stato accertato in sede giudiziale, risultando il relativo procedimento non ancora definito, sicchè non può dirsi che sia nè certo nè liquido, tale da comportare gli effetti compensativi.

Tribunale di Brindisi – Sezione unica Civile, dott. Maria Consolata Moschettini – Sentenza n. 626 del 2 aprile 2014


 

Gli utenti della strada sono gravati, in coerenza con il noto principio di autoresponsabilità, da un onere di attenzione nell'esercizio dell'uso ordinario dei beni demaniali, al fine di salvaguardare la propria incolumità.

Tribunale di Brindisi – Sezione unica civile, avv. Tonia Rossi – Sentenza n. 606 del 1 aprile 2014


 

Il caso fortuito, quale fattore estraneo alla sfera di controllo del custode che come tale esclude la responsabilità del medesimo, può consistere anche nel comportamento del danneggiato o di un terzo.

Tribunale di Lecce – Sezione Civile, dott. Maurizio Rubino – Sentenza n. 1383 del 3 aprile 2014


 

Il disconoscimento di conformità va fatto in modo chiaro e specifico, in modo che dalla dichiarazione possa inferirsi che si nega la conformità all'originale della copia fotostatica prodotta in giudizio.

Tribunale di Brindisi – Sezione unica civile, dott. Maria Consolata Moschettini – Sentenza n. 625 del 2 aprile 2014


 

La rete fognaria è da considerarsi bene demaniale, non soggetto ad uso generale e diretto della collettività, che consente - per effetto della sua limitata estensione territoriale - un'adeguata attività di vigilanza e controllo insita nel generale dovere di custodia.

Tribunale di Brindisi – Sezione unica civile, dott. Gianmarco Galiano – Sentenza n. 624 del 1 aprile 2014


 

Gli effetti della mancata acquisizione al processo degli elementi che avrebbero eventualmente potuto consentire di affermare l'esistenza del necessario nesso eziologico tra la vaccinazione e la patologia non possono che ricadere sugli attori, quali parte sulla quale incombeva l'onere della relativa prova.

Tribunale di Lecce – Sezione civile, dott. Maurizio Rubino – Sentenza n. 1379 del 8 aprile 2014


 

Il convenuto ha l'onere di fornire la prova liberatoria del fortuito idonea ad escludere ogni sua responsabilità, sicchè il fatto ignoto, in quanto non idoneo ad eliminare il dubbio in ordine allo svolgimento eziologico dell'accadimento, rimane a carico del convenuto.

Tribunale di Brindisi - Sezione unica civile, dott. Maria Consolata Moschettini – Sentenza n. 625 del 2 aprile 2014

Pubblicità

 

magiada1

 

ediltrulli

Per la tua pubblicità su questo sito

Omnibus Italia srl

393 2667877